Come scegliere una Struttura Socio-Sanitaria?

Indipendentemente dalle esigenze specifiche, la missione di questa guida è fornire informazioni chiare e dettagliate per agevolare una scelta importante: come scegliere una struttura socio-sanitaria a cui affidare il benessere e la serenità di un paziente o di un tuo caro che necessita di un sostegno.

 

Da dove iniziare

Riconosciamo che ogni individuo ha esigenze uniche e il nostro obiettivo è offrire soluzioni personalizzate per garantire il massimo comfort e benessere. Ma per guidarvi attraverso il processo di selezione della struttura adeguata, è fondamentale iniziare identificando il corretto profilo dell'ospite:

Anziano Autosufficiente


Per anziani in buona salute, autonomi nelle attività quotidiane, che cercano un ambiente che rispetti uno stile di vita indipendente, le nostre strutture offrono un rifugio accogliente. Gli spazi sono progettati per agevolare una vita attiva e soddisfacente. Le attività culturali e sociali stimolanti arricchiscono la vita quotidiana. La nostra priorità è mantenere un ambiente che favorisca l'autonomia, offrendo servizi discreti e rispettosi.


Anziano Non Autosufficiente


Per gli anziani che necessitano di assistenza nelle attività quotidiane, il nostro impegno è fornire un supporto costante al fine di preservare il benessere fisico e mentale. Le nostre strutture sono dotate di personale altamente qualificato, dedicato a garantire un ambiente sicuro e confortevole. Terapie personalizzate e programmi riabilitativi mirati vengono implementati per rispondere alle specifiche esigenze. Il comfort e la tranquillità dell'ospite sono la nostra massima priorità.


Disabile Psichico


Conosciamo bene le sfide che le persone devono affrontare a causa di compromissioni della salute mentale o delle facoltà cognitive che incidono sul loro funzionamento psicologico e comportamentale. Il nostro team multidisciplinare si impegna a fornire un'assistenza di qualità, adattando i trattamenti e le attività per promuovere il benessere emotivo e la stabilità. Le nostre strutture sono progettate per offrire un ambiente sicuro e inclusivo, dove ciascun individuo è valorizzato e rispettato.

Le 5 cose da verificare

Assicurati che la struttura comprenda appieno il profilo e le condizioni del paziente e che sia attrezzata per soddisfarne i bisogni fondamentali. Nelle nostre residenze soddisfiamo tutte le 5 cose essenziali che dovresti verificare nella scelta di una struttura socio-sanitaria. Tuttavia, queste informazioni possono comunque risultarti utili anche nel caso decidessi di rivolgerti altrove. La tua tranquillità è la nostra priorità, e siamo qui per guidarti attraverso i punti cruciali per garantire una decisione informata e consapevole.



Richiedi di visitare la struttura

Esplorazione della struttura: un passo decisivo nella scelta


Il sito web e le brochure possono fornire un'anteprima, ma la vera comprensione di una residenza arriva con una visita in loco. Se possibile, accompagnati dalla persona che verrà ospitata, esplora i locali per valutare la pulizia e l'organizzazione.

Conversa con la Direzione, gli ospiti e il personale per valutare la professionalità degli operatori e il livello di soddisfazione degli ospiti.

Questa esperienza diretta è cruciale per prendere una decisione informativa e consapevole.


Foto: Residence Valchiusella, ingresso al Salone


Costi e Contributi

Prima di intraprendere il percorso verso una residenza per anziani o una struttura socio-sanitaria, è essenziale esaminare attentamente i costi e i contributi coinvolti, considerando con attenzione il proprio budget. Questo processo richiede una valutazione dettagliata per garantire una gestione finanziaria equilibrata e sostenibile.

Per ottimizzare il budget, è consigliabile informarsi in merito a possibili contributi alle spese della retta. Questa fase di indagine (nel nostro caso con l'aiuto del nostro staff amministrativo) richiede una raccolta dettagliata di informazioni su agevolazioni fiscali, sussidi o programmi di assistenza finanziaria offerti a livello nazionale e locale.

Una considerazione oculata dei costi, unita a una ricerca approfondita sui possibili sostegni finanziari, può contribuire a garantire non solo l'accesso a un ambiente adeguato alle esigenze della persona, ma anche una gestione economica sostenibile nel lungo termine.

Come si accede


Nel caso delle nostre strutture, durante la prima visita forniamo all'utente una copia della Carta dei Servizi e dettagli su attività, servizi e costi.

In caso di interesse, la procedura di ammissione varia in base al regime di accesso:


REGIME PRIVATO

Si può accedere per scelta dell'utente o dei suoi familiari e previa valutazione (effettuata dal Responsabile della struttura e dal Responsabile dell'assistenza) della compatibilità tra lo stato di salute e il grado di autonomia dell'utente e le caratteristiche della struttura; a tal fine viene richiesto di presentare una scheda, compilata dal medico curante, riportante sinteticamente le condizioni di salute e di autonomia della persona da ospitare.

Se l'esito è positivo e vi è disponibilità, concordiamo la data e l'ora dell'inserimento. A questo punto, richiediamo la documentazione necessaria, sia personale che medica, per completare la procedura di ammissione:

  • documento di identità valido;
  • fototessera;
  • tessera sanitaria / codice fiscale;
  • esenzione ticket;
  • documentazione medica completa sulle condizioni di salute dell'ospite;
  • terapie, cure e prescrizioni mediche in corso.

Nel caso in cui non ci siano posti disponibili, è possibile compilare una richiesta di ospitalità (senza impegno reciproco) per essere inseriti nella lista di attesa.


REGIME CONVENZIONATO

L'inserimento si attiva su presentazione di idonea domanda all'ASL o al Servizio Socio Assistenziale territoriale di residenza e su successiva valutazione multidimensionale da parte dell'Unità di Valutazione Geriatrica della locale Azienda Sanitaria.

Dopo l'emissione del giudizio di ammissibilità e del grado di intensità assistenziale da parte dell'UVG e l'inserimento nella lista di attesa dell'ASL di residenza, l'inserimento sarà disposto dall'ASL previa scelta della struttura - da parte dell'utente - dall'elenco dei presidi convenzionati.

L'ASL potrà altresì disporre dei ricoveri di durata limitata (ricovero di sollievo) secondo le proprie procedure e modalità di accesso.

Ma vediamo più nel dettaglio, come accedere in regime di convenzione:

  1. Per chiedere il ricovero occorre innanzitutto una scheda sanitaria compilata dal medico curante o dal medico ospedaliero che ha seguito il paziente. Qui devono comparire tutte le patologie dell'anziano e va specificata anche l'eventuale riabilitazione necessaria. La compilazione della scheda sanitaria è a pagamento, ma dipende dalla discrezionalità dei medici, alcuni la compilano gratuitamente.
  2. Il secondo passo da fare è richiedere la certificazione ISEE, cioè il documento che certifica i redditi dell'anziano. La certificazione può essere richiesta a qualsiasi CAF (Centro Assistenza Fiscale) e la sua compilazione è gratuita.
  3. I suddetti documenti, accompagnati dall'eventuale verbale della visita per la richiesta della invalidità civile, vanno consegnati all'ufficio di valutazione geriatrica dell'ASL. Presso l'ufficio di valutazione occorre inoltre compilare il modello della domanda e attendere il riscontro (che di solito è piuttosto veloce).
  4. L'ASL vi avvertirà che il parente verrà esaminato da un'apposita commissione medica, composta da un medico e da un assistente sociale che valuteranno il grado di riabilitazione possibile del paziente. Detta commissione effettua visite a domicilio oppure presso l'ospedale dove l'anziano è ricoverato.
  5. Il rapporto della visita viene poi vagliato da un'apposita commissione ASL che confronterà le domande ricevute con la disponibilità dei posti e autorizzerà il ricovero presso una delle strutture accreditate e convenzionate.
  6. Rimane a discrezione del paziente la scelta della struttura, ovviamente sulla base dei posti disponibili.

In seguito all'ammissione, saranno programmati colloqui con il personale medico-sanitario per comprendere i bisogni individuali del nuovo ospite. Simultaneamente, il personale di coordinamento della struttura affronterà le pratiche burocratiche per garantire un processo di ammissione efficiente.

Consigliamo di portare con sé una parte degli effetti personali per rendere l'ambiente più familiare. La lista consigliata sarà fornita dalla Direzione e potrà essere aggiornata nel tempo per adattarsi alle esigenze dell'ospite. Questo approccio mira a facilitare un inserimento armonioso, rispondendo alle esigenze individuali in modo tempestivo e accogliente.

I nostri uffici sono a vostra disposizione per supportarvi in tutte le fasi della procedura, non esitate a contattarci per qualsiasi necessità.

Contattaci senza impegno



Compila il seguente modulo, ti ricontatteremo al più presto
Acconsento al trattamento dei dati personali
[Privacy Policy]
 

Centralino


Un nostro operatore ti metterà in contatto con la struttura più adatta alle tue esigenze

0125.74.233